Cosa vedere

Museo Civico Basilio Cascella

Sito web

Il Museo Civico Basilio Cascella è ospitato all’interno dello Stabilimento cromo-litografico costruito nel 1895 in viale Marconi, 45 a Pescara, divenuto in seguito anche abitazione. Qui Basilio Cascella, capostipite di una grande famiglia di artisti, ha dato vita ad una poliedrica produzione di stili e generi: amante della ricerca e della sperimentazione, si è cimentato con successo nella pittura, nella ceramica, nella fotografia, nella litografia e nell’editoria, precorrendo spesso i tempi soprattutto nella realizzazione di materiale pubblicitario.

L’insieme dei lavori di Basilio Cascella comprende oli, acquerelli, disegni, pastelli, tempere, stampe, etichette e manifesti pubblicitari, editoria artistica, cartoline, litografie, ceramiche, e spazia dal verismo di fine Ottocento alle aperture simboliste culminanti nel capolavoro “Il bagno della pastora”.

Le opere di Tommaso Cascella, saldamente ancorate alla terra d’Abruzzo, i colori squillanti di Michele, irrefrenabile inno alla vita, l’elegia crepuscolare di Gioacchino, con i paesaggi pastorali delle sue ceramiche: i figli di Basilio, tre personalità distinte, in un confronto stilistico senza precedenti.

Nel Museo è possibile ricostruire il percorso formativo di Andrea e Pietro, figli di Tommaso, considerati tra i più grandi scultori del panorama nazionale ed internazionale del XX secolo. Tommaso jr, Jacopo, Marco, Matteo Basilè, Davide Sebastian: gli esponenti della quarta e della quinta generazione oggi portano avanti la preziosa eredità dei padri con linguaggi figurativi nuovi, ma con lo stesso amore per la ricerca e per la sperimentazione.

Museo delle Genti d’Abruzzo

Sito web

Il museo nasce nel maggio 1973 per iniziativa dell’Archeoclub di Pescara, che allestisce la Mostra Archeologica Didattica Permanente, e dell’A.S.T.R.A. (Associazione per lo Studio delle Tradizioni Abruzzesi), che costituisce il Museo Delle Tradizioni Popolari. Le due raccolte vengono ospitate per alcuni anni presso locali attigui posti al piano terra della Casa Natale di Gabriele d’Annunzio. Nel 1982 tutti i materiali vengono donati al Comune di Pescara per costituire un’unica istituzione espositiva e di ricerca con il nome di “Museo delle Genti d’Abruzzo”.

Il Museo delle Genti d’Abruzzo si trova all’interno dell’edificio delle caserme borboniche lungo il fiume Pescara.

La struttura si articola su due livelli:

  • al piano inferiore vi sono 7 sale, di cui due dedicate al tema del Risorgimento in Abruzzo, due al Museo del Gusto e tre Gallerie fotografiche riservate alle Esposizioni Temporanee;
  • al piano superiore, risalente al periodo settecentesco, costruito sul seminterrato che apparteneva alla cinquecentesca fortezza di Pescara, vi sono 13 grandi sale espositive dove viene tracciata la storia dell’uomo in Abruzzo dal suo primo apparire come cacciatore paleolitico, e dove viene sottolineato il contributo offerto dalle tribù Italiche all’affermazione di Roma. Una rapida sintesi evidenzia quanto di questo passato si sia tramandato fino a noi in termini di costumi, credenze, luoghi di culto, produzioni, oggetti, forme.

Orari di apertura e informazioni

dal lunedì al venerdì: 9:00-13:00
sabato: 9:00-13:00 / 16:30-19:30
domenica: 16:30-19:30

Recapiti

Accoglienza, biglietteria e book-shop del Museo: tel. 085-6922526

Biglietto di ingresso: intero: € 6,00  – ridotto: € 3,00 (sotto i 26 anni e sopra i 65 anni)

Biglietto cumulativo Museo Civico “B. Cascella” + Museo delle Genti d’Abruzzo: intero: € 9,00 – ridotto € 5,00

Riduzioni: 50% Soci Touring Club; 20% possessori tessera Amico Treno; biglietto ridotto (€ 3,00) per i soci Intercral, FAI (Fondo Ambiente Italiano), UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), possessori di Carta Vantaggi Iper, dipendenti della Questura di Pescara e dell’Amministrazione Penitenziaria